Studi di approfondimento

Se c’è un’opera che è stata incessantemente tradotta, riscritta, analizzata e commentata è senza dubbio Le Avventure di Pinocchio la cui fortuna ha tramandato nel tempo personaggi e fenomeni che si sono cristallizzati nell’immaginario collettivo a emblema di vizi, virtù e condizioni umane: la Fata turchina, il grillo parlante, il gatto, la volpe, Lucignolo, Mangiafuoco, il ventre della balena, il paese dei balocchi, il naso che si allunga a suon di bugie… Il profluvio di chiavi interpretative attraverso le quali si è voluta analizzarla ha prodotto una sterminata bibliografia secondo la quale Pinocchio è passato da semplice fiaba di intrattenimento per bambini (e sui bambini) a classico romanzo di formazione, secondo una tradizione letteraria picaresca consolidata; da allegoria cristologica di un rapporto trascendente padre-figlio (creatore il padre) a rappresentazione simbolica, su un piano politico, di una maturazione di un’Italia che risorgeva da poco dalla dominazione straniera e ne usciva mutata. Se sono scaturite tante riflessioni è perché davvero Collodi ha saputo parlare dell’infanzia attraverso le gesta bislacche di un burattino e al contempo, attingendo dal fantastico, fornire un affresco sociale realistico di un Paese, sì finalmente libero, ma ancora molto povero e dominato da una visione e una pratica dei rapporti assai rigide, fondate su alti steccati tra classi sociali, da un profondo bigottismo e quella rigida morale che intende le colpe e le pene in contrapposizione ai meriti e ai premi.
I saggi raccolti possono fornire un inquadramento storico, politico e culturale a Le avventure di Pinocchio, svelandone ancora oggi aspetti inediti e inattesi, guidare a un’indagine approfondita sulla lingua adottata e sui temi nascosti, aprire, in definitiva, sulle infinite possibilità di lettura del testo.

apri

}

Armando Michieli, Commento a Pinocchio, Torino, Fratelli Bocca, 1933

Suggerita dal successo di pubblico registrato in occasione di una conferenza tenuta nel ’26 per le celebrazioni del primo centenario della nascita di Collodi, l’opera maturò con un approfondimento di studio rivolto a Pinocchio e al suo autore.

trovalo in biblioteca

apri

}

Enzo Petrini, Dalla parte del Collodi, Bologna, Patron, 1982

Tra le molte pubblicazioni occasionate dal centenario di Pinocchio (1881-1883), questa di Petrini offre una ricostruzione attenta e precisa alla storia editoriale e alla fortuna del libro approdato a più forme nel tempo e alla biografia del suo autore.

trovalo in biblioteca

apri

}

Rodolfo Biaggioni, Pinocchio: cent’anni d’avventure illustrate: bibliografia delle edizioni illustrate italiane di C. Collodi-Le avventure di Pinocchio: 1881/83-1983, Firenze, Giunti Marzocco, 1984

Voluto per le celebrazioni del centenario del capolavoro di Collodi, la bibliogrfia a cura di Rodolfo Baggioni riporta e descrive, in ordine cronologico, tutte le 135 edizioni illustrate pubblicate nel corso di un secolo.

trovalo in biblioteca

apri

}

Pinocchio la scena, lo schermo, il libro, Ferrara, Liberty house, 1989

Il catalogo della mostra tenuta a Ferrara presso la Galleria Massari tra il 18 marzo e il 30 aprile del 1989 raccoglie alcuni pezzi rappresentativi delle tante declinazioni di Pinocchio nel teatro, nel cinema, nelle arti grafiche.

trovalo in biblioteca

apri

}

Giacomo Biffi, Pinocchio e la questione italiana, Casale Monferrato, Piemme, 1990

Le avventure di Pinocchio in rapporto all’Italia di fine ‘800 e uno sguardo all’aspetto politico, civile, religioso di Collodi.

trovalo in biblioteca

apri

}

Sonia Marx, Le avventure tedesche di Pinocchio: Letture d’una storia senza frontiere, Scandicci, La nuova Italia, 1990

Oltre a offrire una comparazione tra le tante traduzioni de Le avventure di Pinocchio in lingua tedesca, e un serrato confronto tra il contesto culturale in cui nasce e quello in cui viene importato, questo studio attesta, ancora una volta, la dimensione internazionale dell’opera collodiana.

trovalo in biblioteca

apri

}

Piero Zanotto (a cura di), Pinocchio dal mondo, Padova, Editoriale Programma, 1991

L’interesse per Pinocchio è cresciuto costantemente anche fuori dai confini d’Italia. La presente pubblicazione, voluta per il centenario della morte di Collodi (26 ottobre 1890) dalla Provincia di Padova, accorpa le interpretazioni della figura di Pinocchio fornite da un centinaio di illustratori di tutto il mondo.

trovalo in biblioteca

apri

}

Stefano Annibaletto, Pinocchio al cinema, Scandicci, La nuova Italia, 1992

Lo strutturalismo di G. Genot al servizio di una griglia interpretativa de Le avventure di Pinocchio e di un confronto tra il romanzo di Collodi e il film di Comencini, alla ricerca di analogie e corrispondenze pur nella differenza di generi.

trovalo in biblioteca

apri

}

Piero Cudinia, I linguaggi di Pinocchio, Caorle, Biblioteca civica, 1999

L’opuscolo ripropone sotto forma di conversazione la lezione dedicata a Pinocchio, tenuta dal Piero Cudinia nell’ambito di un ciclo di incontri culturali organizzato dalla Biblioteca Civica di Caorle nel ’99.

trovalo in biblioteca

apri

}

Pinocchio nella letteratura per l’infanzia, Urbino, Quattro venti, 2000

Una selezione operata da Carlo Marini sulle infinite interpretazioni critiche succedutesi nel tempo intorno alla figura di Pinocchio (Croce, Rodari, Faeti, Fruttero e Lucentini, Cambi e tanti altri che si sono interessati al capolavoro di Collodi).

trovalo in biblioteca

apri

}

Giorgio Manganelli, Pinocchio, un libro parallelo, Milano, Adelphi, 2002

Un classico della letteratura per l’infanzia, arricchito dall’interpretazione e dalle riscrittura di Manganelli che segue Pinocchio attraverso le sue peripezie e soprattutto il Regno dei morti, vero cuore del libro nell’analisi dell’autore.

trovalo in biblioteca

apri

}

Isabella Pezzini e Paolo Fabbri (a cura di), Le avventure di Pinocchio: tra un linguaggio e l’altro, Roma, Meltemi, 2002

Andando alle origini della fortuna de Le avventure di Pinocchio, tutti gli autori dei contributi qui raccolti si interrogano su come considerare nel loro complesso le varie edizioni tra traduzioni, riduzioni, rielaborazioni e quelle infinite versioni che indubbiamente vanno a costituire un corpus unico.

trovalo in biblioteca

apri

}

Giacomo Biffi, Il mistero di Pinocchio, Leumann, Elledici, 2003

Un’originale lettura teologica dell’opera di Collodi con le risposte offerte dall’approccio cristiano ai tanti interrogativi delle vicende umane.

trovalo in biblioteca

apri

}

Ludovico Incisa di Camerana, Pinocchio, Bologna, Il mulino, 2004

Uscito a puntate sul “Giornale per i bambini” tra il 1881 e il 1883 Le Avventure di Pinocchio si colloca in un momento particolare per l’Italia, da poco indipendente e alla ricerca di un’identità nazionale Simbolo esso stesso di questa stagione storica Pinocchio rappresenta sì il passaggio dall’infanzia all’età adulta, ma anche da un’Italia arretrata ad una che si avvia alla modernità.

trovalo in biblioteca

apri

}

Rossana Dedola e Mario Casari (a cura di), Pinocchio in volo tra immagini e letterature, Milano, Mondadori, 2008

Il volume segue alcune tappe del “volo” di Pinocchio intorno al mondo, ovvero della fama straordinaria che l’ha toccato, rendendolo un’opera davvero universale anche a dispetto di una serie di problemi linguistici e culturali assai interessanti al momento della traduzione.

trovalo in biblioteca

apri

}

Emilio Garroni, Pinocchio uno e bino, Roma, Bari, Laterza, 2010

Secondo Garroni Pinocchio ospita come due romanzi in uno. Nel primo Pinocchio (capitoli I-XV) è messa in scena la “corsa verso la morte” del burattino; nel secondo Pinocchio (dal capitolo I fino alla fine, comprendendo quindi il primo) la bozza primaria viene come approfondita e rivista in un gioco costante tra parti singole e opera intera, significato esplicito e implicito.

trovalo in biblioteca

apri

}

Antonio Faeti, Il sillabario e la baionetta: tre testi per l’Unità degli italiani, Cesena, Il Ponte Vecchio, 2011

Nel 2011 la Biblioteca Malatestiana di Cesena, organizzò, per il centenario dell’Unità d’Italia, tre appuntamenti dedicati a Pinocchio, Cuore e Gian Burrasca, capolavori della letteratura per l’infanzia, interpretati da Antonio Faeti. I suoi interventi sono confluiti nel presente opuscolo.

trovalo in biblioteca

apri

}

Piero Dorfles, Le palline di zucchero della fata Turchina: indagine su Pinocchio, Milano, Garzanti, 2018

Un’attenta analisi di uno dei libri più noti al mondo, Le avventure di Pinocchio, condotta da Piero Dorfles che oltre a svelare simboli e significati di episodi e personaggi apre a ipotesi sul significato più profondo dell’opera in sé, ovvero al suo senso di libertà.

trovalo in biblioteca