Fa parte di:

A tavola con gli imolesi

Volumi, documenti e materiali iconografici delle collezioni locali offrono un’interessante testimonianza per conoscere le abitudini alimentari degli imolesi del passato: un quotidiano cucinare formatosi sul modello degli usi della campagna circostante, assimilando le tradizioni di una terra di confine nella quale si sono incrociate tante e differenti influenze e che racchiude in sé elementi tipici sia emiliani sia romagnoli.
I prodotti tipici del territorio vengono valorizzati attraverso annuali feste o sagre, alcune delle quali ancora oggi esistenti.
Si conservano in biblioteca anche testimonianze di ritrovi conviviali ai quali partecipavano personaggi famosi come Andrea Costa e delle antiche osterie presenti in città, come quella di Francesco “Chicòn” Baccarini in via Aldrovandi, ove si riuniva il famoso Club degli Audaci.

 

Opere esposte:

La festa dell'uva nell'imolese. Numero unico. Imola 28 settembre 1930
Imola, Coop. tip. Galeati, 1930

La festa dell’uva è una manifestazione istituita a carattere nazionale dal 1930, organizzata dallo stesso anno anche a Imola e documentata con una serie di numeri unici almeno fino al 1938.

 

Terza sagra del fragolone, Imola 5 giugno 1960. Programma
Imola, 1960

La storia della Sagra del Fragolone di Imola ha inizio dalla terra dei “cento orti” dove gli agricoltori imolesi coltivavano a partire dagli anni quaranta del ‘900 fragole che, per la grossezza del frutto, sono sempre state chiamate “Fragoloni”. Era l’8 giugno 1958 quando sotto l’egida del Comitato della Fiera del Santerno e della Cassa di risparmio di Imola prende il via al Parco delle Acque Minerali la prima edizione della Sagra del Fragolone, iniziativa che proseguirà almeno fino al 1985.
In biblioteca si conservano programmi e fotografie della manifestazione.

 

Sagra dell'albana di Dozza, Domenica 23 maggio 1965.
Imola, Galeati, 1965
L’albana è uno dei vini che da sempre si lega al territorio di Dozza.
La sagra risalente agli anni Sessanta inizia una tradizione che si rinnova ogni anno nel mese di maggio quando si svolge la tradizionale edizione de “Il Vino è in Festa”.

Il raviolo. 19 marzo 1971. Numero unico a cura del Comitato della sagra del raviolo di Casalfiumanese
Imola, Tipo-lito P. Galeati, 1971

La “Sagra del Raviolo” si svolge a Casalfiumanese dal 1925, dapprima in concomitanza con la “Fiera del bestiame di San Giuseppe” e poi, con la soppressione di quest’ultima, come unico evento di solito nella domenica più vicina al 19 marzo: in questa giornata vengono lanciati alla folla i “Ravioli” che sono dei dolci tipici locali ripieni di marmellata e conditi con liquore dolce e zucchero.

 

Il Club degli Audaci, di cui facevano parte tra gli altri Giuseppe Cita Mazzini e Luigi Orsini, si riuniva spesso per serate conviviali come testimoniano le fotografie contenute nell’album familiare di Mazzini.
Sono qui esposti due menu di altrettanti incontri datati marzo e maggio 1899, il secondo dei quali manoscritto su una carta sagomata a foglia di fico per una cena vegeteriana.

 

Nei fondi iconografici e archivistici della Biblioteca si conservano fotografie di banchetti nei quali si riconoscono anche personaggi rinomati.
La fotografia in esposizione è datata 7 ottobre 1904 e ritrae un banchetto a cui ha partecipato anche Andrea Costa. Riproduzione da originale conservato in Bim