Fotocopie e riproduzioni

È possibile realizzare fotocopie, fotografie, riprese di libri, documenti, opere, ambienti, edifici (interni ed esterni) della biblioteca.
Le riproduzioni sono autorizzate nel rispetto della legislazione nazionale in materia di diritto d'autore (L. 248/2000) e del Regolamento comunale per la riproduzione di beni culturali di proprietà comunale o in deposito al Comune di Imola (DCC 123/2003) e del D. Lgs. 42/2004, art. 108, rivisto con la L.  4 agosto 2017, n. 124, Art. 1, comma 171.

Cosa si può fotocopiare/cosa si può fotografare

Si possono fotocopiare, nei limiti del del 15% di volumi o fascicoli di periodici in commercio:

  • libri successivi al 1900 in buono stato di conservazione
  • libri e periodici con collocazione 19 successivi al 1950
  • periodici successivi al 1900 non rilegati in buono stato di conservazione

Negli altri casi (raccolte storiche o documenti) la riproduzione è possibile, sempre nel rispetto del diritto d'autore e delle normative a tutela dei dati sensibili, solo con fotografie o microfilm. In particolare non si possono fotocopiare, ma solo fotografare, i documenti che si consultano nella Sala Archivi e rari e materiali con caratteristiche di rarità o pregio (es. prime edizioni, dediche autografe o ex libris).

Fotografie con mezzi propri

Ai sensi della normativa vigente (L. 4 agosto 2017, n. 124, Art. 1, comma 171, che modifica in parte l’art. 108 D. Lgs. 42/2004) sono libere le riproduzioni di beni bibliografici e archivistici per le sole attività di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale, svolte senza scopo di lucro.
La libera riproduzione si attua nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore (Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni) e fatta eccezione per i beni archivistici sottoposti a restrizioni di consultabilità.
La ripresa fotografica deve essere svolta nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti e in modo da non arrecare danno al documento: non è quindi consentito l’utilizzo di tavolo stativo, treppiede o altro tipo di cavalletto, flash, lampade, lampade per la lettura delle filigrane, lampade di Wood, scanner e di qualsiasi altro strumento che preveda un contatto con il documento. È altresì libera la divulgazione con qualsiasi mezzo delle immagini di beni culturali, legittimamente acquisite, in modo da non poter essere ulteriormente riprodotte a scopo di lucro.
Rimangono invariate le modalità per le richieste di riproduzione da remoto e di riproduzione per scopi editoriali e le richieste di riproduzione per motivi di studio effettuate in sede da chi non intenda avvalersi di mezzo proprio, che può richiedere l'esecuzione di riproduzioni  al Laboratorio riproduzioni digitali della Biblioteca comunale.

Tesi di laurea e tesi di dottorato: riproduzioni non consentite, salvo esplicita autorizzazione scritta dell'autore.

Richieste di riproduzione

Si accettano richieste

  • direttamente in sede in via Emilia 80 a Imola
  • per lettera: Biblioteca comunale di Imola, via Emilia 80, 40026 Imola (BO)
  • per e-mail
  • fax 0542/602602

Per informazioni riproduzioni raccolte moderne 0542/602654; e-mail bim@comune.imola.bo.it
Per informazioni riproduzioni manoscritti, fondi storici e iconografici, riprese fotografiche e cinematografiche 0542/602629 - 602639; e-mail bim.rari@comune.imola.bo.it

Costi delle riproduzioni

Riproduzione per pubblicazione o riprese televisive

Le richieste di riproduzione per scopo di pubblicazione a carattere commerciale vengono autorizzate dalla direzione, con condizioni stabilite secondo il regolamento in relazione all'uso che il richiedente ne intende fare. Le riproduzioni per pubblicazione e le riprese televisive sono soggetti a costi.

Costi per pubblicazione e riprese televisive

 

ATTENZIONE
Da febbraio 2021 l'unica forma di pagamento accettata sarà attraverso la piattaforma digitale pagoPA

 

Modalità di consegna

Ritiro delle riproduzioni in sede
Invio via mail o mediante wetransfer delle riproduzioni a privati, enti e istituti nel rispetto del diritto d'autore
Invio a domicilio delle riproduzioni a privati, enti e istituti

 

 

 


Costi per riproduzioni

ATTENZIONE
Da febbraio 2021 l'unica forma di pagamento accettata sarà attraverso la piattaforma digitale pagoPA

  • Fotocopie eseguite dal personale della biblioteca b/n formato A4: € 0,15 cad. e b/n formato A3 € 0,20 cad. Formato A4 b/n fronte retro € 0,20 cad. e formato A3 b/n fronte retro € 0,25 cad.
  • Fotocopie self-service formato A4 b/n: € 0,10 cad .

 

  • Stampe da pc formato A4 b/n: € 0,10 cad. Formato A4 b/n fronte retro: € 0,15 cad.
  • Stampe da pc a cura della Biblioteca  A4/colore: € 1,00 cad. e A3 € 1,50 cad.

 

  •  Fotografie digitali a cura della Biblioteca: € 2,00 ad immagine per formato Jpeg+ corrispettivo fisso € 3,50 (se tratte da una stessa opera 1,00 € cad. oltre 5 immagini, 0,70 € cad. oltre 100 immagini, più quota fissa 3,50 €); € 4,00 ad immagine per formato tif + corrispettivo fisso € 5,00. (Non sono compresi i costi di pubblicazione)

 

  • Scansioni pdf a cura della Biblioteca formato A4: 0,15 € più quota fissa 3,50 €, formato A3 0,20 € più quota fissa 3,50 € (tra biblioteche fino a 10 immagini in reciprocità gratuita).

 

  •  Stampe da microfilm (esistenti), eseguite a cura dell'utente con il lettore stampatore della biblioteca (formato A4 b/n): € 0,15 cad.
  • Microfilm (nuovi scatti o copia di microfilm già esistenti o stampe eseguite dal laboratorio) : per i costi contattare il servizio (0542-602639).

 


Costi per pubblicazioni o riprese televisive

ATTENZIONE
Da febbraio 2021 l'unica forma di pagamento accettata sarà attraverso la piattaforma digitale pagoPA

  • diritti di riproduzione per pubblicazioni destinate al commercio  (salvo periodici scientifici, collaborazioni con Bim, libri con tiratura inferiore a 1.000 copie o prezzo di copertina inferiore a 25,00 €) : 25,00 € per foto b/n e 50,00 € per foto a colori
  • diritti per riprese cinematografiche e televisive 100,00 € più IVA all’ora (salvo riprese istituzionali o in collaborazione con Bim)

La direzione si riserva di stabilire accordi ad hoc per situazioni particolari, come previsto dal Regolamento comunale per la riproduzione di beni culturali di proprietà comunale o in deposito al Comune di Imola (DCC 123/2003.)

 

 

Per informazioni:  tel. 0542/602629 - 602639; e-mail bim.rari@comune.imola.bo.it