Pinocchio in biblioteca

maggio 2019

A partire dal 10 maggio la Biblioteca comunale di Imola ospita l’opera in ceramica policroma ispirata a Pinocchio dal titolo Non ricordo, realizzazione degli artisti imolesi Giampaolo Bertozzi e Stefano Dal Monte Casoni.
Nell’occasione la biblioteca dedica un percorso di lettura al celebre romanzo del burattino di legno e al suo autore, Carlo Collodi, proponendo una selezione delle più celebri edizioni dell’opera conservate in Bim e a Casa Piani.
Pubblicato prima a puntate, a partire dal 7 luglio 1881 sul “Giornale per i bambini”, supplemento settimanale del quotidiano “Il Fanfulla”, col titolo La storia di un burattino, poi nel 1883 nella versione integrale, il romanzo Le avventure di Pinocchio appartiene ai grandi classici della letteratura per l’infanzia come Peter Pan, Alice nel paese delle meraviglie, Il libro della giungla, Il mago di Oz, Il piccolo principe. Il testo conosce nel tempo una grande fortuna ed è uno dei libri più stampati, tradotti e venduti al mondo.
L’interesse per una bibliografia su Pinocchio risiede nel numero di edizioni del testo a stampa realizzate nel tempo e negli studi critici dedicati all’opera (storici, sociologici, pedagogici, psicologici, letterari…) e nelle innumerevoli declinazioni della storia, tra libri, video, sonoro e realizzazioni artistiche.
Il presente percorso offre l’opportunità di constatare l’eccezionale diffusione di un’opera che, nata come romanzo per bambini, è diventata qualcosa di più grande, conservando tuttavia una magia e un incanto inossidabili che lo preservano dalla sua stessa celebrità e lo tramandano di generazione in generazione senza battere ciglio, come solo ai capolavori tocca in sorte.