Fa parte di:

Mauro Covacich

Presentazione del volume La Città Interiore (La Nave di Teseo 2017)

La Città Interiore (La Nave di Teseo 2017) è un romanzo-documentario in cui lo scrittore triestino racconta di sé, di altri, triestini come lui, e soprattutto della sua città, Trieste, al confine il Mediterraneo e la Mitteleuropa.
Un racconto che lo stesso Mauro Covacich interpreta dal vivo, accompagnato dalla musica degli Zois.

  • martedì 4 luglio 2017, ore 21.00

 

Mauro Covacich

È nato a Trieste nel 1965 dove si è laureato in filosofia (110 e lode) nel 1990 con una tesi su Gilles Deleuze perfezionata dopo un breve soggiorno studio a Parigi.
Nello stesso hanno ha superato il concorso ordinario per la cattedra di storia e filosofia e due anni dopo ha cominciato a insegnare nei licei pubblici della provincia di Pordenone. Nel 1999, in seguito ai suoi primi lavori di narratore, l’Università di Vienna gli ha conferito l’Abraham Woursell Prize, una borsa per tre anni con periodi di “writer in residence” in numerose università europee e statunitensi. Anche a causa del suddetto premio, nel 2000 ha abbandonato l’insegnamento per dedicarsi interamente alla scrittura. Dal 2005 vive a Roma. Ha scritto diversi libri, tra cui i saggi narrativi Storia di pazzi e di normali (1993, 2007), Trieste sottosopra (2006), L’arte contemporanea spiegata a tuo marito (2011), editi da Laterza; i romanzi che compongono il “ciclo delle stelle": A perdifiato (2003), Fiona (2005), Prima di sparire (2008) e A nome tuo (2011), editi da Einaudi; e i libri di racconti, editi da Bompiani, Anomalie (1998, 2015) e La sposa (2014) finalista al Premio Strega 2015.
Inoltre, è autore della videoinstallazione “L’umiliazione delle stelle” (Buziol-Einaudi-Magazzino d’Arte Moderna Roma 2010) e collabora dal 1998 al "Corriere della Sera". Il suo ultimo libro, La Città Interiore (La Nave di Teseo 2017) è nella cinquina dei finalisti del Premio Campiello 2017.


apri

Date:

  • 4 luglio 2017 ore 21
versione stampabile